Vai al contenuto

Graduazione nuove cinture nere

Sabato 17 dicembre, presso il Palasport Falci di Piombino, si sono svolti gli esami di graduazione per cintura nera 1° Dan ai quali hanno partecipato anche atleti del Jigoro Kano Firenze.

La prova, che tutti i nostri atleti hanno brillantemente superato, rappresenta una importante tappa che, per gli atleti più giovani e agonisti, costituisce il trampolino di lancio verso ulteriori nuove possibilità e, per quelli più "maturi", il coronamento di un percorso, iniziato in età adulta e adesso felicemente conquistato.

Da sinistra: Marco Tacconi, Gianna De Frenza, Franco Fontanelli, Giovanni Morrocchesi, Danilo Matteucci (Istruttore), Filippo Di Martino, Tiziano Fontanelli

Complimenti quindi ai giovani agonisti Filippo Di Martino e Tiziano Fontanelli, protagonisti di una prova tecnica eccellente, testimonianza di una sicura padronanza della disciplina, e agli amatori Gianna De Frenza, Franco Fontanelli, Giovanni Morrocchesi e Marco Tacconi, ottimi interpreti dei principi fondamentali del Judo: il miglior impiego dell'energia (essenziale a una certa età!) e amicizia e mutua prosperità (basilare a tutte le età). Tutti hanno onorato la nostra Associazione con il loro impegno, la loro dedizione e la loro passione, qualità ampiamente dimostrate anche in occasione dell'esame.

Un ringraziamento particolare agli istruttori tecnici che negli anni hanno educato e formato le neo cinture nere mettendo a disposizione il loro ampio bagaglio di competenza, conoscenza e capacità: Danilo Matteucci (per l'occasione tornato sul tatami nel ruolo di Uke a testimonianza che insegnare significa mettersi a disposizione), Domenico Fucile, Roberto Rossi, Marco Rossetti, Niccolò Giovannoni, Gianmarco Falsettini e Alessandro Alvisi.

E un grande abbraccio a chi li ha sempre affiancati, stimolati e sostenuti: i compagni e le compagne del gruppo Agonisti e del gruppo Amatori e l'insostituibile motivatrice Silvia Medici!

Le neo cinture nere con l'Istruttore Danilo Matteucci e i Maestri Lauro Fedi, Alvaro Montigiani e Vinicio Tagliavia

251 Total views 2 Views today