Vai al contenuto

Una visita graditissima e molto prestigiosa per il Judo fiorentino quella dei giorni scorsi: sedici tecnici di altissimo profilo provenienti dalla Francia, guidati dai Maestri Hiroshi Katanishi 8° Dan, Frédérich Dambach 6° Dan e Yves Cadot 6° Dan, hanno fatto tappa a Firenze durante il loro tour italiano, nell'ambito di un progetto tecnico, didattico e culturale che negli anni li ha portati in Giappone, Russia e Canada.

Ad organizzare la loro accoglienza e il loro soggiorno nella nostra città è stato il Jigoro Kano Firenze, in persona del responsabile tecnico, istruttore Danilo Matteucci. Giovedì 28 aprile la delegazione francese ha svolto un incontro con un gruppo di insegnanti tecnici presso la Società Libertas diretta da Paolo Crescioli; venerdì 29 aprile invece l'incontro è stato con i praticanti, sia giovani che adulti, presso l'ASD Bagno a Ripoli diretta da Gianni Volpi.

In entrambi i casi per i tecnici francesi è stata l'occasione per vedere all'opera la pratica del Judo nel nostro contesto e per trasmettere, soprattutto ai giovani atleti e atlete, l'importanza dei valori fondamentali della disciplina, orientati al rispetto del compagno, alla crescita individuale e collettiva e alla reciproca solidarietà. Valori e principi che vengono prima di qualunque obiettivo prestazionale.

Il Jigoro Kano Firenze è stato onorato di ospitare la delegazione francese e ringrazia soprattutto i Maestri Katanishi, Dambach e Cadot per la loro disponibilità e generosità sia didattica che culturale. Molti ringraziamenti, infine, a Danilo Matteucci per aver accolto gli ospiti e aver organizzato il loro soggiorno e gli eventi educativi.

Nella foto: il gruppo di atleti e atlete del Jigoro Kano Firenze al termine della sessione di studio e di lavoro coi Maestri Katanishi, Dambach e Cadot.

Dal mese di gennaio il Liceo Sportivo "Gobetti" di Bagno a Ripoli propone un corso curricolare di Judo riservato ai ragazzi e ragazze delle Quarte classi.

Il corso viene tenuto dal nostro Danilo Matteucci e propone, oltre a lezioni pratiche sul tatami, anche una esposizione teorica sugli aspetti educativi, sportivi e storici del Judo e del suo fondatore, Jigoro Kano, a cui è dedicata la nostra Associazione.

E' una iniziativa, quindi, per far conoscere le basi e i valori del Judo a tanti ragazzi e ragazze che magari già praticano altre discipline sportive ma che possono trovare, negli insegnamenti specifici del Judo, spunti di interesse e di miglioramento.

Innanzitutto i valori fondamentali: la ricerca del miglior impiego dell'energia e l'importanza di crescere e progredire insieme, per il progresso personale e della società in cui si vive. E poi anche apprendere la grande utilità pratica del Judo per la "cura" del proprio corpo, come ad esempio nello studio delle cadute.

Una iniziativa quindi che può essere molto utile, interessante e piacevole per avvicinarsi alla nostra disciplina.

Il progetto si concluderà con una valutazione teorico-pratica.

Buon Judo a tutti/e!

Da lunedì 10 gennaio 2022 ripartono i corsi di Judo, con l'augurio per tutti di un nuovo anno più sereno e più sportivo!

Questo il calendario, suddiviso per tipologia di corso:

PROPEDEUTICA: il 20 e il 27 gennaio lezioni di recupero, poi dal 1° febbraio avvio ordinario

PRIMARIA 1 e 2: dall'11 gennaio

SECONDARIA e UNDER 18: dal 10 gennaio

AGONISTI: dal 10 gennaio

AMATORI: dall'11 gennaio

In segreteria è disponibile la tabella delle quote per ciascun corso, pagabili frazionatamente per il periodo gennaio/marzo e aprile/giugno.

Si pregano tutti i frequentanti di regolarizzare al più presto il versamento della quota e, se non già fatto, di depositare il certificato medico di idoneità sportiva in corso di validità.

Oggi, giovedì 23 dicembre, doveva essere l'ultima lezione dell'anno per tutti i corsi dei bambini. Oggi avremmo voluto consegnare a tutti il regalo di Natale e ci sarebbe piaciuto molto fare le tradizionali foto di gruppo.

Purtroppo non è stato possibile per l'insorgenza di un caso Covid-positivo a metà dicembre. Come previsto dai protocolli di sicurezza, la nostra Associazione ha subito fornito alla ASL l'elenco dei contatti per il tracciamento, avvisando altresì i genitori dell'accaduto. Inoltre, come Associazione, abbiamo ritenuto opportuno, per un principio di massima precauzione necessario per scongiurare ogni rischio di "effetto domino", sospendere tutti i corsi dei bambini fino all'anno nuovo.

Ciò ha comportato certamente un disagio. Prima di tutto per i bambini stessi, penalizzati dalla sospensione dei corsi, oltre che per l'Associazione per il danno economico subito. Ma soprattutto per non aver avuto la possibilità di festeggiare insieme le feste di Natale con il "premio" che abbiamo sempre consegnato ai nostri bimbi.

Ciò ci rammarica molto, ma siamo convinti che la cosa più importante in assoluto è la tutela della salute di tutti: degli atleti e dei loro familiari. Di fronte a questo, tutto il resto passa in secondo piano.

Ecco quindi che stavolta gli auguri li facciamo "per via telematica", come va molto di moda in questi tempi complicati e vi aspettiamo di nuovo sul tatami il 10 gennaio per ricominciare a praticare Judo. Nel rispetto delle norme sanitarie e per crescere e progredire insieme.

BUONE FESTE A TUTTE E A TUTTI!

Roberto Matteucci, Presidente Jigoro Kano Firenze
Danilo Matteucci, Vice Presidente e responsabile tecnico
Filippo Scarselli, Insegnante dei corsi bambini

Sabato 20 novembre 2021 si è tenuto a Firenze il terzo modulo del corso di aggiornamento per insegnanti tecnici della Toscana.

L'argomento affrontato è stato "La prevenzione degli infortuni nel Judo: quali e come agire" ed è stato illustrato dall'istruttore di Judo Danilo Matteucci, insegnante di Educazione Fisica.

La trattazione ha voluto sottolineare gli aspetti più importanti per chi opera nelle società sportive "di base". Da un lato, infatti, c'è il livello motorio dei bambini che entrano per la prima volta in un dojo; dall'altro c'è il livello prestativo richiesto ai praticanti del Judo. In entrambi i casi è fondamentale, per gli insegnanti, la conoscenza dell'anatomia di base, dei rischi legati alle varie fasi dell'accrescimento fisico e porre la massima attenzione nel mettere al centro dell'opera educativa non la prestazione, ma l'atleta.

Il relatore ha illustrato attraverso slides i principi di anatomia, di fisiologia articolare, di patologia del ginocchio, dell'anca, della spalla e della colonna vertebrale, rispondendo alle domande degli intervenuti. Inoltre, insieme a loro, ha anche affrontato aspetti specifici inerenti la disciplina del Judo.

L'auspicio, sia del docente che dei presenti, è che queste tematiche siano periodicamente riproposte e ulteriormente approfondite in considerazione della loro importanza a tutela dei praticanti.